noscript

UN NUOVO AMBULATORIO PER SALVARE I CANI DELLA CALABRIA

 

UN NUOVO AMBULATORIO PER SALVARE I CANI DELLA CALABRIA

UN NUOVO AMBULATORIO PER IL RIFUGIO OASI ARGO DI CROTONE

Grazie alla generosità dei nostri sostenitori realizzeremo un sogno: un nuovo presidio sanitario al rifugio Oasi Argo di Caterina Semerano!

L’Oasi Argo, a Cirò Marina (KR), è un rifugio che accoglie 230 cani, gestito da Caterina Semerano che si dedica instancabilmente al rifugio e alla vita dei cani che riesce a salvare ai quali cerca di trovare una famiglia. La nuova struttura sarà fondamentale per curare gli animali più deboli recuperati dalla strada.

UN NUOVO AMBULATORIO PER IL RIFUGIO OASI ARGO DI CROTONE

Grazie alla generosità dei nostri sostenitori realizzeremo un sogno: un nuovo presidio sanitario al rifugio Oasi Argo di Caterina Semerano!

L’Oasi Argo, a Cirò Marina (KR), è un rifugio che accoglie 230 cani, gestito da Caterina Semerano che si dedica instancabilmente al rifugio e alla vita dei cani che riesce a salvare ai quali cerca di trovare una famiglia. La nuova struttura sarà fondamentale per curare gli animali più deboli recuperati dalla strada.

Il nuovo presidio medico sarà attrezzato con una sala ambulatoria, spazi di degenza separate, gabbie che non arrugginiscono come le precedenti e molti altri spazi funzionali per poter accogliere e curare sul posto sempre più animali feriti e abbandonati. Molti, molti di più delle poche decine che poteva ospitare prima del tuo aiuto.

L’ambulatorio sarà un punto affidabile, specializzato e sicuro dove salvare migliaia di animali abbandonati.

L’inizio lavori è previsto ad aprile.

PERCHE’ QUESTO AMBULATORIO È COSI’ IMPORTANTE

Grazie al nuovo presidio medico:

  • sarà possibile sterilizzare direttamente in loco gli animali
  • potremo ricoverare e curare sul posto i tanti randagi feriti e malati che arrivano all’Oasi e che oggi non hanno spazi di degenza adeguati
  • potremo in futuro stipulare una o più convenzioni con i comuni della zona, strappando così molti cani ai canili lager della provincia.

Il nuovo presidio medico sarà attrezzato con una sala ambulatoria, spazi di degenza separate, gabbie che non arrugginiscono come le precedenti e molti altri spazi funzionali per poter accogliere e curare sul posto sempre più animali feriti e abbandonati. Molti, molti di più delle poche decine che poteva ospitare prima del tuo aiuto.

L’ambulatorio sarà un punto affidabile, specializzato e sicuro dove salvare migliaia di animali abbandonati.

L’inizio lavori è previsto ad aprile.

PERCHE’ QUESTO AMBULATORIO È COSI’ IMPORTANTE

Grazie al nuovo presidio medico:

  • sarà possibile sterilizzare direttamente in loco gli animali
  • potremo ricoverare e curare sul posto i tanti randagi feriti e malati che arrivano all’Oasi e che oggi non hanno spazi di degenza adeguati
  • potremo in futuro stipulare una o più convenzioni con i comuni della zona, strappando così molti cani ai canili lager della provincia.

SULLE PARETI DEL NUOVO AMBULATORIO

CI SARANNO 1.054 NOMI!

1.054 nomi sono quelli delle persone che con grande generosità hanno ascoltato il nostro appello aiutandoci a realizzare questo sogno!

Per questo in segno di riconoscenza ciascuno di questi nomi sarà scritto per sempre sulle pareti dell’ambulatorio. Un segno indelebile della generosità delle persone in aiuto ai cani più bisognosi.

Insieme agli amici e sostenitori di Save the Dogs abbiamo dato vita al primo tassello per far nascere una rete di rifugi davvero a misura di cane, in grado di offrire cure, sterilizzazioni e benessere ai troppi animali abbandonati e maltrattati!

 

IL PROGRAMMA NON UNO DI TROPPO

La realizzazione del nuovo presidio medico al rifugio Oasi Argo è il primo intervento di Save the Dogs in Sud Italia in termini di potenziamento dei rifugi in un’ottica di miglioramento dell’intervento per contrastare il randagismo, obiettivo principale del programma Non Uno di Troppo avviato nel 2019.

SCOPRI DI PIU’ SU NON UNO DI TROPPO