D
O
N
A O
R
A

Dopo 10 anni di intensa attività, il centro di sterilizzazione e il piccolo rifugio per circa 130 cani e una trentina di gatti chiuderà i battenti entro la fine di febbraio.

La decisione è arrivata dopo un’attenta analisi dei costi del progetto, che in questo lungo periodo non ha mai potuto contare sul sostegno della municipalità. L’intervento in questa cittadina a 25 km da Cernavoda, iniziato nel 2006, è arrivato a costare 155.000 euro all’anno di sole spese correnti, suddivise tra mantenimento degli animali, sterilizzazioni (circa 1.000 all’anno), personale e logistica.

Il calo delle donazioni in Italia, l’aumento progressivo dei costi (in particolare quelli per il personale imposti dal Governo e quelli per la diagnostica sui cani ospiti) e le enormi difficoltà nel reperire personale qualificato ci hanno spinto a rivedere radicalmente il nostro intervento in questa zona.

La chiusura, infatti, non significa abbandono della città, ma una nuova modalità di lavoro che ci porterà a concentrare gli sforzi della clinica mobile verso questa città, monitorando il più possibile i cani per strada e raccogliendo quelli malati o feriti.

Inoltre una volta a regime, la nuova clinica veterinaria in costruzione a Cernavoda aiuterà anche gli animali di questa cittadina, dove sono del tutto assenti servizi veterinari qualificati.

I cani e i gatti ospiti della struttura di Medgidia sono stati gradualmente trasferiti a Footprints of Joy o hanno già raggiunto le loro famiglie adottive all’estero, soprattutto grazie all’impegno straordinario del partner svedese Hundhjalpen.

Il personale (a parte un veterinario e un’infermeria, ricollocati a Cernavoda) è stato congedato con tutte le garanzie e gli ammortizzatori sociali previsti per legge. Le attrezzature del centro verranno trasferite a Cernavoda, così come lo chalet del gattile.

Alla nuova giunta comunale abbiamo spiegato le ragioni della decisione e indicato le linee guida per un piano di gestione del randagismo e ci auguriamo che il neo-eletto sindaco le prenda seriamente in considerazione, senza tornare alle brutalità del passato.

A voi chiediamo di aiutarci a completare quanto prima i lavori della clinica di Cernavoda, perchè ci permetterete di riprendere il prima possibile le sterilizzazioni e il pronto soccorso anche per gli animali di questa città.