Apr/15

9

PIXI VI RINGRAZIA DI CUORE!

Pixi al controllo post-operatorio

Un mese fa vi avevamo chiesto di aiutarci a coprire le spese per l’operazione di Pixi, la cagnolina affetta da displasia bilaterale.  Come in altre occasioni siete stati in tanti a rispondere al nostro appello e a tutti voi va il nostro più sentito ringraziamento.

Grazie alle vostre donazioni infatti abbiamo raccolto 850 euro che, sommati ai 1.500 euro donati dal nostro partner svedese, coprono l’intero costo sostenuto per l’intervento e le spese relative alla degenza post-operatoria.

La cagnolina è stata già sottoposta al primo intervento e la prossima settimana tornerà in sala operatoria per la seconda volta. Speriamo che anche la seconda operazione si svolga senza complicazioni e che Pixi possa tornare a correre spensierata al più presto.

Un sentito grazie a tutti voi che ancora una volta ci avete sostenuto!

Il team di Save the Dogs

  • Share/Bookmark

· · · · · ·

Questo 2015 è un anno importante per Save the Dogs Italia: compiamo 10 anni e vogliamo festeggiare questo compleanno con chi crede in noi!

L’avventura di Sara Turetta, la nostra presidente, inizia nel 2002 quando si trasferisce in Romania spinta dal bisogno di fare qualcosa di concreto per difendere i tanti cani abbandonati che vagavano sofferenti per le strade di Cernavoda, una delle tante cittadine dove l’unico strumento utilizzato per contenere il randagismo era il veleno.

Ma è solo nel 2005 che nasce la sezione italiana dell’associazione creata in Romania per volere di Sara. La sua missione è supportare e finanziare i progetti che poi vedono la luce nella provincia di Costanza, in Romania,  per assistere quanti più animali possibile e dare loro una seconda possibilità.

(more…)

  • Share/Bookmark

· · · · · ·

Mar/15

3

UN AIUTO PER PIXI

 

Pixi a Cernavoda

Pixi è una cagnolina romena volata in Svezia per iniziare una nuova vita. Poco tempo dopo il suo arrivo le è stata diagnosticata una displasia bilaterale delle anche. Considerando il costo enorme che un tale intervento avrebbe avuto in Svezia, insieme al nostro partner Hundhjalpen abbiamo deciso di far operare Pixi in Italia.

La cagnolina, che si trova a Milano già da qualche giorno, verrà sottoposta all’intervento chirurgico domani. Per far operare Pixi e per assicurarle una degenza ottimale dopo l’operazione, Save the Dogs dovrà affrontare una spesa di circa 2300 euro.

Ci aiutate a coprire questa cifra e dare un’altra chance a Pixi, che non vede l’ora di tornare in Svezia?

Per donazioni: causale ““Un aiuto per Pixi” tramite bonifico (IBAN IT48A0760101600000062998497), bollettino postale (C/C 62998497) o PayPal.
Grazie infinite!

  • Share/Bookmark

· · · · ·

Il Presidente della Romania Klaus Iohannis

Caro Presidente Iohannis,

sono una donna italiana che 13 anni fa ha deciso di trasferirsi nel suo paese per aiutare alcune comunità a risolvere un problema drammatico come quello del randagismo, cercando allo stesso tempo di alleviare la sofferenza di tanti animali abbandonati.

So che queste righe potrebbero sembrare naif di fronte ai problemi gravissimi che lei sta affrontando sul piano nazionale ed internazionale, ma i recenti fatti al canile di Navodari mi hanno convinto a scriverle, prendendomi il rischio di essere considerata un’ingenua.

Sono profondamente convinta, infatti, che le battaglie civili che mirano ad elevare l’etica di un popolo siano sempre e comunque battaglie degne, anche quando coinvolgono chi – come gli animali – viene considerato “un tema minore”. Inoltre la sua elezione ha riempito di speranza tutti coloro che hanno osservato negli anni il modo saggio e pragmatico con cui lei ha gestito il problema del randagismo nella sua città, e credo con questa lettera di farmi portavoce di tutti costoro.

Lei, caro Presidente, sta dando segnali importanti nel contrasto alla corruzione e ad un vecchio modo di fare politica.  Io la invito a lottare contro la corruzione anche avviando un processo di revisione di una legge iniqua sul randagismo, che alimenta solo clientele e produce barbarie.

Migliaia di cani lasciano ogni anno la Romania per trovare la salvezza in altri Stati membri e sono diventati gli ambasciatori silenziosi dei loro simili, rimasti li a soffrire e a morire. Tramite questi animali il suo paese è entrato nel cuore di tanti svedesi, finlandesi, tedeschi, svizzeri e italiani, persone che guardano con apprensione e profonda sofferenza a ciò che avviene  ininterrottamente dal 2001 nel suo paese.

Le chiedo – come cittadina d’Europa e italiana adottata dal suo paese – di mandare un messaggio di speranza a tutte quelle persone perbene, dentro e fuori dalla Romania, che chiedono a gran voce un cambio di rotta del Governo sul tema dei diritti dei cani randagi.

Non deluda, Presidente Iohannis, le aspettative di tutti coloro che in lei vedono la speranza di un cambiamento per la Romania che non può prescindere dai diritti degli animali, legati a doppio filo ai diritti delle persone.

Con riconoscenza e stima,

Sara Turetta

Presidente

  • Share/Bookmark

· · · · · · · · · · · ·

Older posts >>

Menu

  • NEWS
  • CHI SIAMO
  • PARTNERS
  • PROGETTI
  • AIUTACI
  • ADOZIONI
  • ADOZIONE A DISTANZA
  • PRIMA E DOPO
  • STORIE A LIETO FINE
  • VOLONTARIATO
  • APPUNTAMENTI
  • STD News
  • CONTATTI