D
O
N
A O
R
A

Dopo di noi...

La nostra idea di futuro

Il futuro dipende da quello che facciamo nel presente”. Lo pensava Gandhi e probabilmente ne sono convinti anche i 6 italiani su 10 che recentemente hanno dichiarato alla Doxa di vedere positivamente la scelta di fare un lascito a favore di una organizzazione non profit.

I lasciti costituiscono indubbiamente uno strumento che può dare la svolta a progetti strutturati, di ampio e lungo respiro come quelli di Save the Dogs.

Fare un testamento solidale vuol dire tramandare i tuoi valori insieme a ciò che scegli di donare. È un atto di consapevolezza e generosità che arricchisce il tuo lascito degli ideali in cui hai sempre creduto, come la solidarietà e l’amore per gli animali.

Crediamo negli interventi strutturati e continuativi che abbiano un impatto reale. Per questo i nostri non sono progetti “mordi e fuggi” e i 16 anni in Romania lo dimostrano. Un lascito solidale ci permetterebbe di proseguire su questa strada.

Perché non pensarci?

5 cose da sapere sui lasciti testamentari

  1. Puoi decidere di destinare all’organizzazione solo una parte del tuo patrimonio. L’entità del tuo lascito deve essere stabilita dopo aver deciso la parte da destinare ai tuoi cari, tenendo conto anche della “quota legittima” prevista dalla legge.
  2. Il lascito a una Onlus non è una pratica esclusiva di chi possiede grandi patrimoni. Poche migliaia di euro possono fare la differenza per i progetti di un’organizzazione non profit.
  3. Potrai decidere di donare anche beni mobili (opere d’arte, gioielli, arredi) e beni immobili (appartamenti, proprietà edilizie).
  4. Anche titoli, azioni, buoni postali, fondi di investimento e addirittura il proprio TFR possono essere oggetto di un lascito solidale.
  5. Il lascito garantisce al testatore che la propria volontà venga rispettata e che i beni vengano attribuiti come da lui indicato.

Come fare un lascito

Potrai fare testamento in qualsiasi momento e scegliere se scriverlo di tuo pugno (Testamento Olografo), farlo redigere da un notaio alla presenza di testimoni (Testamento Pubblico) o consegnarlo in deposito al notaio in busta chiusa (Testamento Segreto).

Sarà possibile modificare le proprie volontà oppure sostituire un testamento olografo con uno pubblico (o viceversa). Inoltre è sempre revocabile.

LEGGI LA TESTIMONIANZA DI FERNANDA

Ho conosciuto Save the Dogs 14 anni fa in un incontro pubblico nel quale Sara Turetta raccontava del suo progetto da poco nato in Romania. Mostrava dei video con immagini terribili ed io mi sono subito sentita vicina a quella donna forte che riusciva a sopportare tanto dolore.
È così che ho cominciato a voler bene a Save the Dogs e ad un sogno, già allora tanto concreto. In quel momento non immaginavo certo che Sara e la sua associazione sarebbero entrati così tanto nella mia vita e che molti anni dopo avrei deciso di fare un lascito a loro favore.

Sono una persona molto emotiva e non potrei mai sostenere il peso della sofferenza di tanti animali in prima persona, così ho deciso che li avrei aiutati tramite qualcuno che lo avrebbe fatto al mio posto.

Per questo il mio lascito andrà a favore di Save the Dogs e di altre realtà che si occupano di animali anche in Italia delle quali ho piena fiducia. So che grazie a loro la mia scelta aiuterà effettivamente queste creature. È un modo per dare alla mia vita un senso nel quale mi riconosco: proteggere i più deboli fra tutti. Sapere che anche quando non ci sarò più potrò fare ancora del bene agli animali è una grande soddisfazione. È un pensiero che mi fa stare bene.

Per informazioni contattaci chiamando il numero 0239445900 dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 18.00 o scrivi a presidente@savethedogs.eu.