D
O
N
A O
R
A

VADEMECUM DEL DONATORE (ANIMALISTA) CONSAPEVOLE

Di fronte al proliferare di associazioni di ogni genere, spesso prive di finalità chiare, desideriamo dare degli spunti di riflessione a chi desidera sostenere in maniera consapevole la causa animalista.

Esiste, infatti, un rischio elevato di donare solo ed unicamente sull’onda dell’emotività, senza una valutazione obiettiva dell’impatto che avrà il nostro contributo.

 A coloro che desiderano sostenere in modo critico – e quindi davvero efficace – un’organizzazione animalista, consigliamo di verificare che:

  • esistano uno Statuto e organi di governo ben definiti dell’associazione (Direttivo, Assemblea, Revisore etc.)
  • l’associazione sia registrata negli albi del volontariato o presso l’anagrafe delle Onlus
  • i bilanci siano pubblici o disponibili su richiesta e che siano redatti in modo completo e leggibile
  • esista un conto corrente ufficiale dell’associazione (non intestato ad un privato o una poste pay personale)
  • l’associazione sia disponibile a fornire una ricevuta per la/le donazioni incassate, che dovrebbero essere detraibili se la sede è in Italia
  • siano definiti in modo chiaro e misurabile i progetti in corso e gli obiettivi prefissati
  • venga fornito un aggiornamento puntuale sulle attività svolte
  • venga garantito l’accesso diretto alle strutture gestite dall’associazione o data la possibilità di visitare i progetti
  • gli operatori e il Direttivo dell’associazione mostrino competenza sui temi oggetto della mission
  • esista una policy chiara e condivisa che espone i principi ispiratori dell’organizzazione e la loro declinazione pratica

E’ probabile che non tutti questi punti possano essere rispettati, ma è importante che lo sia la maggior parte e che comunque l’associazione stia lavorando al fine di comprenderli tutti.

Inoltre ci teniamo a sottolineare che Save the Dogs prende le distanze da tutte quelle associazioni che utilizzano un linguaggio aggressivo e violento di fronte a fatti che sollecitano l’emotività. Per questa ragione, in nessun caso siamo disponibili ad ospitare sui nostri social network commenti razzisti e a collaborare con associazioni che diffondono messaggi xenofobi o denigratori della dignità umana.

 Il Direttivo di Save the Dogs and other Animals