noscript
D
O
N
A O
R
A

Non Uno di Troppo

Non Uno di Troppo è il programma di prevenzione del randagismo per il Sud Italia lanciato dalla nostra associazione nel 2019.
Attraverso un rete di volontari di fiducia – strutturati in una associazione o che operano a titolo personale – finanziamo tutte quelle attività che hanno un impatto sul numero di animali presenti per le strade e nelle strutture di accoglienza (canili e gattili).
In particolare ci proponiamo di finanziare:

– le sterilizzazioni (con un focus sugli animali di proprietà)
– l’identificazione mediante microchip e l’iscrizione in anagrafe
– la sensibilizzazione della popolazione tramite campagne di comunicazione, soprattutto a livello locale

Ulteriore scopo del programma è di aiutare le realtà animaliste del Sud Italia a strutturarsi, diventando più sostenibili e aumentando l’efficacia del proprio lavoro.

ASSOCIAZIONE ANIMALISTA ORESTE ZEVOLA (NA)

Nata per volontà di Oreste Zevola, artista napoletano morto prematuramente nel 2014, lassociazione opera nell’hinterland ovest di Napoli impegnandosi in campagne di sterilizzazione e nella cura di cani e gatti randagi.
Con loro è stata attivato a partire dal marzo 2019 il primo progetto pilota di Non Uno di Troppo, che prevede sterilizzazioni, iscrizioni in anagrafe e monitoraggio del territorio tramite una app.

44 STERILIZZAZIONI TRA SEGESTA, TORRE DEL GRECO E LAMEZIA TERME (2019)

Nel corso del 2019 siamo andati in aiuto ad alcuni volontari del Sud Italia e ad un’associazione di Lamezia Terme (CZ). In questi casi non abbiamo sviluppato dei veri e propri progetti ma abbiamo deciso di sostenere alcune realtà con interventi “spot”, ben delimitati nel tempo e nello spazio geografico. A Segesta (TP) e a Torre Del Greco (NA) sono state risolte due situazioni che rischiavano di degenerare: una all’interno di un rifugio privato e l’altra in una grande proprietà privata adibita a raccolta dei rifiuti. In questi contesti si è provveduto a sterilizzare 34 cani padronali e semi-padronali, impedendo nuove nascite. A Lamezia, invece, abbiamo donato dieci sterilizzazioni all’associazione Maidasoli, che oltre a ricollocare cani sottratti a canili lager calabresi si occupa di sterilizzare a proprie spese molti cani rinvenuti sul territorio.